Brustengo di patate e cavoli

Conoscete il significato della parola brustengo? Per chi ha risposto no, allora vi dico che il brustengo non è altro che una pizza salata povera realizzata con ingredienti leggeri e naturali. La ricetta tradizionale del brustengo, originario di Gubbio, prevede l’uso di farina e uova e di solito servito come antipasto o secondo piatto. Nella versione che vi propongo ho sostituito la farina con le uova, ma a cottura ultimata si avrà comunque una buonissima pizza salata che somiglia a un brustengo. Il brustengo di patate e cavoli è un piatto povero ma decisamente nutriente e saporito.


Ingredienti per 6-8 persone
  • 1 kg di patate;
  • 50 gr di lardo;
  • 1 cavolo piccolo;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • olio q.b.;
  • sale e pepe q.b.

Tempo di preparazione:
Tempo di cottura:

Come fare il brustengo di patate e cavoli

  1. Sbucciate le patate e fatele lessare in abbondante acqua salata;
  2. A metà cottura aggiungete il cavolo mondato e tagliato a pezzi.
  3. Quando le patate saranno tenere, scolate il tutto;
  4. Prendete le patate e passatele al setaccio.
  5. Unita la purea di patate al cavolo, salate, pepate e amalgamate bene il composto;
  6. In una larga casseruola, fate soffriggere il lardo battuto con due spicchi d’aglio (che poi toglierete), aggiungete il composto, mescolate con un cucchiaio di legno e lasciatelo rosolare, come se si trattasse di una frittata.
  7.  Aiutandovi con un piatto, voltate il brustengo e fatelo rosolare anche dall’altra parte.
  8. Servite caldo.

Consiglio

Per rendere il brustengo più saporito e goloso io propongo questa variante: a cottura ultimata quando il brustengo è ancora caldo ricoprite la superficie con delle sottilette, in pochi minuti il calore renderà questo formaggio morbido e il brustengo più godurioso.

TAG: Tortino patate | ricetta di patate in padella | torta di patate in padella


Vota la ricetta
[Voti: 3 Media: 5]

Lascia un Commento